I EDIZIONE PREMIO “FUCI MESSINA – GIORGIO LA PIRA” 28 aprile 2016

FESTA PER I 120 ANNI DELLA F.U.C.I.

I EDIZIONE PREMIO “FUCI MESSINA – GIORGIO LA PIRA”

 

Anche a Messina si sono svolti i festeggiamenti per i 120 anni della F.U.C.I. Per ricordare questo importante anniversario, il circolo, che si è ricostituito il 10 maggio del 2015 e si è intitolato a Giorgio La Pira, ha organizzato una due giorni. Il primo appuntamento si è svolto giorno 27, presso la cappella S. Maria all’Arcivescovado, dove i ragazzi del gruppo hanno accolto gli studenti ex fucini. Hanno animato la discussione molti ed illustri personaggi di Messina, i quali hanno fatto dono al gruppo di molte testimonianze ed aneddoti che hanno permesso di rivivere gli anni forti della F.U.C.I. L’incontro si è dimostrato essere un momento importante di confronto tra diverse generazioni di fucini, ed ha oltremodo contribuito ad accrescere i valori di amicizia, cristianità ed impegno sociale nei ragazzi del gruppo, memori di essere i continuatori di una tradizione radicata e forte nella città. Alla fine dell’incontro è stata celebrata, da Padre Alessandro De Gregorio, guida spirituale del gruppo, la Santa Messa di ringraziamento.

Il momento più importante della festa è stato giorno 28, prmessinaesso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Messina, dove è stato consegnato a Padre Antonio Spadaro SJ il I Premio “Fuci Messina – “Giorgio La Pira”. Sono intervenuti, in qualità di relatori, S. E. Mons. Benigno Luigi Papa, Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela, il prof. Giovanni Cupaiuolo, in rappresentanza del rettore dell’Università di Messina prof. Pietro Navarra e del direttore del DICAM prof. Mario Bolognari, il prof. Luigi D’Andrea, Vice Presidente Nazionale MEIC, Padre Giuseppe Lonia, Direttore dell’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali ed i presidenti del gruppo di Messina Rosella Maiorana e Fabio Santonoceto. È seguita una Lectio Magistralis di P. Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica” sul tema “Comunicare la Misericordia: la sfida di Francesco”. In conclusione gli è stato consegnato un quadro raffigurante Giorgio La Pira, realizzato dall’artista messinese Dimitri Salonia. Si è scelto proprio Padre Spadaro come destinatario del premio in quanto rappresenta in toto i quattro ambiti che la FUCI reputa necessari per la formazione dell’individuo: l’impegno nella Politica e nel sociale, lo studio teologico, la ricchezza spirituale, l’università. Ed infine, sulla scia di La Pira, ha fornito il proprio contributo nei campi della cultura, del dialogo interreligioso, della ricerca della pace, della solidarietà e della giustizia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...